Vita da Commessa

7 modi in cui è stato chiamato il Black Friday

Quando il Black Friday sarà finito, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarlo e ad uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finito per davvero, perché ti continueranno a chiedere di lui per almeno dieci giorni. “Perché oggi non c’è il Black Friday?” “Perché è martedì, Signora.” Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito dal Black Friday (Black Weekend a dirla tutta), non sarai lo stesso che vi è entrato.

Perché sarai esaurito e stremato, con il livello di “sopportazione gente” pari a zero. Insomma, con l’umore giusto per affrontare Dicembre.

Ma torniamo a noi: Black Friday, questo sconosciuto. Arrivato in Italia qualche anno fa, continua a mietere vittime con il suo fascino scontato da urlo e l’alone di mistero che lo avvolge. Perché in molti sanno che c’è, ma non hanno ancora capito chi è, come funziona e sopratutto come si chiama.

Ecco quindi i 7 nomi che gli sono stati attributi:

1-FREE DAY: ma magari signora mia, magari.

2-FREE BLACK: e già che ci siamo anche Free Willy.

3-FREE PRIDE: sempre orgogliosi di essere ciò che siamo. Sempre.

4-BEST FRIDAY: sicuramente non per i commessi.

5-BLACK AND FIRST: in che senso, scusa?

6-BLACK FREESTYLE: non riesco a commentare

7-FRIDAY NIGHT: Katy Perry pensaci tu

Appuntamento al prossimo anno.

 

 

Articolo precedente Articolo successivo

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Commenta questo articolo